Nebbia e ancora

Nebbia e ancora zero ostilità, qui. Certo, ferocemente mi frantuma e disperde, di continuo, sempre più. Tuttavia, a dispetto della tremenda inconsistenza, diveniamo meraviglia, io e l’intorno spogliato di forme e rimembranza, specie quella disposta nei fiori più futuri e universali.
Meraviglia è pure questo patto d’invenzione, che riaffiora e si scioglie tra altri cento suoi simmetrici, ben più acerbi e tra loro così simili. Nessuno, davvero, sarà mai uguale al nostro, solidissimo e pure, sin dal principio, del tutto incapace d’incidere anche sul più facile pezzetto di mondo.
Fu fabbricando generalizzazioni che poi gli togliemmo sangue, grado per grado, lo sai. E se non fosse per l’aver visto giorni opachi, come oggi, svolgermi fino al mio più intimo terrore, l’avrei già detto, che resta solo indifferenza.

2 risposte a “Nebbia e ancora

  1. Non potevo leggere parole più poetiche e vere di queste!
    Parole che incantano i nostri sguardi, parole che sai trasformare in pura meraviglia
    Come vorrei essere una delle tue parole, osservare la nebbia e “diventare meraviglia mentre l’interno si spoglia di forme e rimembranze”
    Un caro saluto
    E grazie di questo tuo scritto, così prezioso
    Adriana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...