Vedo

Si liquefanno, santi, i colori tra le tue ginocchia e i piedi: i bruni i gialli i rossi, poi verdi innumeri, mentre l’acqua in corsi rapidi presta guadi al cielo. Vedo il viso, infine nudo, e nudi polsi dita petto – la giacca aperta, infilata appena. Coperto è il braccio, un poco – la stoffa fina, estiva. E luci minuscole, vedo, posarsi continue sulle ciglia e, senza affatto sfumare, caderti a ogni battito nel buio del tiepido dietro la clavicola – la sinistra, la destra. Cresce un incanto che tu forse non hai saputo mai (né mai lo saprò io).

 

5 pensieri su “Vedo

    1. Pioggia anche oggi qui, ma senza insistenza, leggerissima… La luce, invece, la luce è persa, ahimè.
      Grazie Mela, del passaggio ❤️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...